Bollo auto, incentivi e revisioni: ecco cosa cambia nel 2021


Alex Tosi Alex Tosi per Multinews
Pubblicato da Eleonora Candini il 16-Gen-2021

Con l'avvento del nuovo anno 2021, sono state introdotte nuove regole per gli automobilisti. Le novità riguardano il pagamento del bollo auto, il rifinanziamento degli incentivi per l'acquisto delle auto meno inquinanti e i costi della revisione auto. Ecco tutte le nuove regole.

incentivi auto 2021

Bollo auto

Per molti automobilisti italiani, il primo mese dell'anno è dedicato al pagamento del bollo auto, la tassa automobilistica gestita dalle Regioni o dalle Province Autonome.

Una delle novità di quest'anno riguarda il pagamento del bollo auto con il quale è possibile beneficiare del Bonus Cashback. Il versamento del bollo auto presso una tabaccheria o in qualsiasi punto vendita autorizzato che permetta di pagare con il sistema elettronico con il quale si partecipa al Cashback di Stato, rientra tra le transazioni valide per avere diritto al rimborso del 10% riconosciuto dallo Stato.

La seconda novità che riguarda il bollo auto per il 2021 -e non solo- è la possibilità per le categorie protette e i possessori di vetture ecologiche, quelle con alimentazioni alternative più pulite di non pagare questa tassa automobilistica. L'esenzione può essere totale o parziale ed essere riconosciuta su base nazionale o regionale. Variazioni sui pagamenti anche per le regioni del Centro Italia colpita dal sisma del 2016 e Catania colpita dal terremoto del dicembre 2018. A discrezione delle singole amministrazioni, poi, è possibile una sospensione dei pagamenti senza applicazione di sanzioni o interessi e legata all'attuale situazione pandemica legata al Covid-19.

Per calcolare il costo del bollo auto si può fare riferimento al portale ACI inserendo i dati sulle emissioni riportati sul libretto di circolazione.

Incentivi auto

La nuova Legge di Bilancio 2021 ha introdotto degli incentivi per i cittadini che hanno intenzione di acquistare auto o moto nuove nell'anno in corso. Come per lo scorso anno le condizioni differiscono sulla base della fascia di emissioni.

Fascia 0-20 g/km

Le auto che fanno parte di questa fascia sono le full electric e le ibride plug-in e gli incentivi sono previsti per tutto il 2021 a prescindere dalla presenza di un'auto da rottamare. Il vincolo per accedere al contributo è che il costo massimo della vettura nuova sia di 50.000 € IVA esclusa.
In caso di rottamazione il contributo previsto è di 10.000 € di cui 8.000 € sono di incentivo statale e 2.000 € di sconto garantito dal concessionario.
Qualora non vi fosse la rottamazione di un veicolo contestualmente all'acquisto di un'auto nuova che rientra in questa fascia, il contributo scende a 6.000 € e in questo caso sarebbero 5.000 € di contributo statale e 1.000 € di sconto garantito dal concessionario.

Fascia 21-60 g/km

In questa fascia rientrano tutte quelle auto definite Full-Hybrid e Mild-Hybrid. È possibile, anche in questo caso, accedere allo sconto fino al 31 Dicembre 2021 e se si acquista una vettura con emissioni comprese tra i 21 e i 60 g/km di CO2 il cui prezzo è inferiore a 50.000 € IVA esclusa.
In caso di rottamazione, il contributo previsto è di 6.500 € di cui 4.500 € di incentivo statale e 2.000 € garantiti dal concessionario.
Senza rottamazione, invece, si ha diritto a 2.500 € di incentivo statale più 1.000 € garantiti dal concessionario, per un totale di 3.500 € di sconto.

Fascia 61-135 g/km

Per chi sceglie un'auto con motore termico, ovvero a benzina, gasolio e multi-alimentazione (GPL o metano) con emissioni inferiori ai 135 g/km il contributo è valido solo a fronte di una rottamazione. Il prezzo massimo della vettura nuova non deve superare i 40.000 € e c'è tempo solo fino al 30 Giugno 2021 per accedere ai 3.500 € di contributo (di cui 1.500 € di incentivo statale e 2.000 € garantiti dal concessionario).

Revisione auto

La Legge di Bilancio 2021 impone un aumento di 9,95 € sul costo della revisione per i veicoli a motore e i loro rimorchi. Nel 2021 il costo della revisione auto passa quindi da 66,80 € a 79,02 € iva inclusa.

Per correre ai ripari, nell'emendamento che sancisce l'aumento, è stato stanzato un bonus "veicoli sicuri" per 12 milioni di euro da ripartire in 3 anni il cui obiettivo è azzerare l'aumento di 9,95 €. I proprietari di auto possono usufruire del bonus una sola volta nei tre anni e per un solo autoveicolo.

Anche per la revisione in caso di pagamento elettronico, se si partecipa al Cashback di Stato, è possibile beneficiare del rimborso del 10% della spesa. 

Scarica ebook ecobonus

Richiesta informazioni
* campi obbligatori
* Acconsento al trattamento dei dati a norma del Regolamento UE 2016/679. Leggi informativa

Articoli correlati

Aperte le prenotazioni della Toyota Yaris Cross: nuovo city crossover

La casa automobilistica giapponese lancia la nuova Toyota Yaris Cross 1.5 Hybrid.

Dettagli   
NEWSLETTER
* Acconsento al trattamento dei dati a norma del Regolamento UE 2016/679. Leggi informativa