eurotarget.com

8 controlli auto da fare al rientro dalle vacanze


Riccardo Taddei Riccardo Taddei per eurotarget
Pubblicato da Eleonora Candini il 26-Ago-2020

A prescindere dalla durata, dalla meta e dai programmi futuri, i terreni sconnessi se si è stati in montagna o la salsedine se si è preferito il mare, oltre alla permanenza per lunghe ore sotto il sole cocente hanno sicuramente peggiorato un po' la condizione iniziale dell'auto. Per questo motivo, al rientro dalle vacanze è bene garantire al veicolo la massima efficienza con 8 semplici controlli

Rientro vacanze

1. Gli pneumatici

Sia il caldo che i terreni sconnessi possono compromettere le gomme dell'auto. Sia che si stia rientrando dal mare, sia che la meta scelta fosse la montagna, quindi, è bene controllare la pressione delle gomme, l'usura del battistrada e l'integrità del copertone. Va ricordato che durante il periodo estivo è bene lasciare la pressione delle gomme un po' superiore a quella indicata dalla casa costruttrice, ma è sempre bene fare affidamento al gommista per capire se gli pneumatici devono essere sostituiti.

2. Il livello dell'olio

Questo controllo è bene farlo prima della partenza, ma in caso di dimenticanza o per puro scrupolo, una volta tornati è bene controllare il livello dell'olio. Anche se esiste la spia dedicata che indica quando c'è un problema con l'olio, la sua sostituzione o rabbocco va effettuato a scadenze precise e il controllo può prevenire eventuali interventi straordinari.

3. L'impianto frenante

In particolare se si è stati in montagna, i freni possono essere stati utilizzati più del dovuto. Con l'aiuto di un meccanico è bene controllare il livello del liquido dei freni e spurgare l'impianto, oltre a chiedere un controllo a pastiglie e dischi che sono componenti soggette ad usura, a prescindere dallo stile di guida.

4. Il filtro dell'aria condizionata

Anche se nei prossimi mesi l'utilizzo dell'aria condizionata andrà a ridursi notevolmente, l'utilizzo intensivo nel periodo estivo può aver ostruito il filtro. È bene controllare e, se questo è successo, provvedere alla sostituzione per migliorare l'efficienza dell'impianto e la qualità dell'aria in circolazione.

5. L'impianto di raffreddamento

Verificare il corretto funzionamento della ventola può prevenire inconvenienti al motore che, se trascurati comportano danni al veicolo. 

6. Le luci

Accertarsi che le luci siano tutte funzionanti è una pratica da ripetere più spesso di quanto si immagini. Si tratta di un controllo di pochi minuti e a costo zero: è sufficiente attivare tutta l'illuminazione dell'auto, indicatori di direzione compresi, e verificare che tutte le lampadine siano accese e funzionino correttamente. In caso contrario bastano pochi euro per sostituire la lampadina bruciata e guadagnare in sicurezza.

7. Le spazzole tergicristalli

Fango e sabbia possono danneggiare le spazzole dei tergicristalli. Il controllo, prima di decidere se cambiarle, è semplicemente guardare come si muovono e come puliscono il parabrezza. Se lasciano segni evidenti si può fare un tentativo di pulirle con uno straccio, passandolo delicatamente sulle spazzole per rimuovere eventuali residui e ripetere la prova. Se anche dopo la pulizia i segni si vedono, le spazzole sono da sostituire.

8. Una bella pulita

Che sia per colpa di cartacce, sabba o terriccio, l'auto dopo le vacanze ha bisogno di una bella pulita sia dentro che fuori. 
Ricordando che la salsedine, in particolare, potrebbe rovinare la carrozzeria dell'auto, è bene non dimenticare una pulizia profonda anche agli interni e una sanificazione a sedili e tappetini per rendere l'abitacolo ancora più salubre.

Scarica ebook famiglia

Richiesta informazioni
* campi obbligatori
* Acconsento al trattamento dei dati a norma del Regolamento UE 2016/679. Leggi informativa

Articoli correlati

NEWSLETTER
* Acconsento al trattamento dei dati a norma del Regolamento UE 2016/679. Leggi informativa